XXII Giornata Mondiale del Malato – Fede e Carità – «Anche noi dobbiamo dare la vita per i fratelli»

L’11 Febbraio la chiesa celebra la memoria liturgica della Beata Vergine di Lourdes, giorno in cui per la prima volta la Bella Signora apparve a Bernardette ed insieme recitarono il Santo Rosario. Al termine della preghiera, la Bella Signora, svani. Proprio in occasione di questa memoria liturgica ventidue anni fa Papa Giovanni Paolo II institui la Giornata Mondiale del Malato con l’intenzione di portarci ad imitare Maria, nostra Madre, donna di fede, nell’accogliere la luce di Dio, che ci permette di guardare ogni nostro fratello malato come lei, con gli occhi di Cristo.

In tutte le Sottosezioni si svolgerà oggi “La Giornata del Malato”.
Fede e carità «Anche noi dobbiamo dare la vita per i fratelli» è questo il tema pastorale scelto dal Santo Padre Papa Francesco che ci sprona all’umiltà del servizio ed è  proprio a tutti quelli che, come noi Unitalsiani, assistono e si prendono cura delle persone in difficoltà che il Papa si rivolge nel terzo punto del suo discorso:

In forza del Battesimo e della Confermazione siamo chiamati a conformarci a Cristo, Buon Samaritano di tutti i sofferenti. «In questo abbiamo conosciuto l’amore; nel fatto che egli ha dato la sua vita per noi; quindi anche noi dobbiamo dare la vita per i fratelli» (1 Gv 3,16). Quando ci accostiamo con tenerezza a coloro che sono bisognosi di cure, portiamo la speranza e il sorriso di Dio nelle contraddizioni del mondo. Quando la dedizione generosa verso gli altri diventa lo stile delle nostre azioni, facciamo spazio al Cuore di Cristo e ne siamo riscaldati, offrendo così il nostro contributo all’avvento del Regno di Dio.

Cosi con l’idea di condividere, seppur virtualmente, tutte le giornate che si svolgeranno nel Lazio, nei prossimi giorni raccoglieremo delle foto che provvederemo a pubblicare sul sito, cosi ognuno di noi sarà partecipe delle festa dell’altro.

Questa voce è stata pubblicata in News dalla Sezione e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.